La pellicola, prodotta da Kiné per la regia di Francesco Corsi, verrà realizzata grazie a una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso

 

Oggi, 2 aprile, Caterina Bueno avrebbe compiuto 75 anni. Sono ormai 11 anni che questa importante artista è scomparsa, per ricordare il suo lavoro e la sua personalità la casa di produzione Kiné ha deciso di realizzare un documentario intitolato semplicemente “Caterina”, per la regia di Francesco Corsi.

Caterina Bueno è stata una delle maggiori interpreti e ricercatrici del canto popolare in Italia. Durante i primi anni ’60 Caterina ha cominciato il suo lavoro che ha reso possibile il recupero e la diffusione di un grande repertorio di canti che fino ad allora era stato tramandato solo oralmente. Questo suo progetto ha avuto sin da subito eco sui media: tv, radio, giornali (nazionali e internazionali) ne parlarono molto e nel 1967 la Bueno fu protagonista di un documentario, “Caterina raccattacanzoni”, in cui una troupe televisiva seguì la ricercatrice nella campagna toscana.

Di questi documenti filmati nel tempo si sono perse le tracce: oggi, dopo 50 anni, sono stati ritrovati e anche grazie a questi è nato un progetto che vuole raccontare la vita e le opere di Caterina Bueno, un documentario che ripercorrerà il suo lavoro: “Sarà proprio la viva voce di Caterina ad avere un ruolo centrale nel film – dice il regista del film Francesco Corsi – attraverso il ricorso a stralci di vecchie registrazioni e interviste, spesso inedite, e naturalmente alle sue esibizioni sui palchi di tutto il mondo”.

Le immagini di archivio sono l’elemento centrale di questo documentario. Per acquistarle, Kiné ha lanciato una campagna di crowdfunding che permetterà di ottenere i diritti dei filmati che provengono dagli archivi (RAI, Luce e altri archivi istituzionali), un materiale prezioso e assolutamente necessario per raccontare al meglio la storia di Caterina Bueno. Questa campagna andrà avanti fino al 12 luglio e sono previsti, prima della chiusura, anche momenti di raccolta e promozione “dal vivo”, con musica, proiezioni e interventi degli autori.

All’interno della raccolta fondi sono state pensate quote sia per singoli sia per associazioni, aziende e realtà collettive; ad ogni quota versata corrisponde una specifica ricompensa, dal ringraziamento in ottava rima alla spedizione del dvd in edizione limitata, fino alla possibilità di diventare co-produttori ufficiali del film o di assistere ad una proiezione “cantata” della pellicola con annesso concerto in onore di Caterina Bueno.

Il 2 aprile condividi una foto o un ricordo di Caterina su Facebook, Twitter e Instagram, raccontando il tuo rapporto con l’artista “raccatta-canzoni” e con la sua musica. Condividi una frase, una foto, un video per raccontare il tuo rapporto con Caterina Bueno, usando l’hashtag #auguriCaterina. I ricordi più belli verranno condivisi sulla pagina Facebook ufficiale dedicata al film su Caterina Bueno.

Per aggiornamenti sul crowdfunding e sugli eventi che saranno organizzati, raccomandiamo di seguire la pagina Facebook di Caterina Bueno e il sito.

Profili è orgogliosa di partecipare a questo progetto curando la comunicazione di questa produzione attraverso i canali social e la campagna di crowdfunding dedicati a Caterina Bueno.

Perché non vada perduta la memoria storica e artistica del canto popolare italiano.